LA SCELTA DEL CANE

A tutti piacerebbe avere un cane che sia leale, socievole, ubbidiente, che non sia dispettoso e che esegua ogni comando. Nonostante ciò molte persone convivono con cani che manifestano comportamenti per niente perfetti e sopportano degli atteggiamenti dei loro beniamini che non rispecchiano la loro idea di “cadetto cinofilo”.  Comunque è possibile per tutti avere un buon cane educato basta che ogni proprietario – o futuro proprietario – abbia una maggior consapevolezza delle esigenze del proprio cane e che di conseguenza cambi il modo di atteggiarsi nei confronti dell’amico a quattro zampe.
Il carattere di un cane adulto dipende sia dalla genetica del cane – quindi dai tratti trasmessi dai genitori dell’animale – sia dall’ambiente ed esperienze che affronta il cane nel percorso di vita. Ambedue i fattori  - natura e apprendimento - avranno un influenza sulla personalità, temperamento, caratteristiche e di conseguenza sul modo di comportarsi del cane. Le influenze genetiche nel cane sono molto radicate e molto profonde. Tutti sappiamo che l’antenato del cane è il lupo, e il lupo e’ un efficientissimo predatore che caccia in cooperazione.  Per fare cio’ il lupo deve essere un animale socievole e comunicativo, caratteristiche evidenti anche nel cane. Inoltre il lupo ha un’istintiva attitudine alla caccia che ha fornito un ottimo modello di partenza per dare origine alle varie razze tutt’ora esistenti.
Per dar vita ad una lunga serie di razze canine, partendo dal lupo,  sono stati selezionati diversi tratti sia caratteriali che morfologici che meglio soddisfacessero le esigenze dell’uomo. Ogni razza ha uno specifico tratto che i loro antenati utilizzavano per svolgere un compito o lavoro ben preciso.
Ad esempio i collies sono nati con un forte istinto a rincorrere e radunare oggetti in movimento,  ai terriers piace squotere e uccidere le prede, sono infatti molto attratti dai giochi sonori, bassotti e terriers allevati per stanare nel suolo amano scavare, ecc.
Sebbene la genetica abbia trasmesso il modello dei comportamenti dei nostri cani, l’ambiente in cui vivono aiuta a sviluppare e rafforzare questi comportamenti. Ecco che un cane allevato in un ambiente familiare con molti stimoli quali altri animali, bambini, adulti, ecc diventerà un cane adulto socievole; un cane invece allevato in box e segregato ad una vita di reclusione e’ molto probabile che diventi un animale insicuro e pauroso.
Un cane che cresce con dei proprietari troppo severi sarà un cane che non avrà piena consapevolezza delle proprie abilità mentre un cane che cresce con proprietari equilibrati sarà molto più sicuro di se e socievole. Le prime esperienze del cane influenzeranno molto la sua personalità, anche se i cani sono animali di elevata adattabilità’  e continueranno a cambiare/modificare il loro comportamento in base ad influenze ed esperienze.
Ecco perché è fondamentale scegliere una razza che sia adattabile alle nostre esigenze ed abitudini.
Per potere vivere appieno il rapporto con il proprio cane dobbiamo valutare molti fattori prima di prendere in considerazione un cane come compagno per la vita.

Cominciamo a porci delle domande quali:
E’ il momento giusto nella mia vita per prendere un cane?
Lo posso mantenere?

Sembra scontato ma molte persone non si rendono conto che un cane non solo e’ un impegno a livello di tempo, ma e’ anche un impegno a livello di costi.

E’ bene considerare se nel periodo che decidiamo di prendere il cane la famiglia sia pronta ad accettare un nuovo membro e l’impegno che questa “new entry” richiederà.

Domande da porsi:
Se non ci sono chi si occuperà del cane? Vacanze, trasferte di lavoro, ecc.
Ho appena traslocato e’ il caso di prendere il cane ora?
Non ho giardino chi porta fuori il cane in pausa pranzo se lavoro 8 ore di fila?
Ho appena avuto un figlio posso crescere tutti e due assieme?
Mi sono appena sposato ho tempo da dedicare al cucciolo e al nuovo partner?
In caso di malattie e cure veterinarie sono economicamente sicuro di farcela?

Cercare di pensare alle varie eventualità ci aiuta a capire se e’ il momento giusto o meno.
Fatto cio’ e’ bene valutare il tipo di cane da prendere.
Ad esempio, se di razza va considerato l’origine della razza, l’indole, la quantità di attività fisica richiesta e le caratteristiche di tale razza. Ancora, “dove” prendere il cane: allevamento, canile, rifugio per animali abbandonati, ecc.
Durante la scelta del cane di razza dobbiamo tenere a mente che ogni qualità della razza ha anche un lato negativo, un rovescio della medaglia. Per esempio se ci piace un cane attento che risponda a tutte le nostre richieste, dobbiamo tener conto che questa attenzione e reattività sarà presente anche quando il cane e’ da solo (esempio in giardino) o fuori in passeggiata e se non canalizzata può diventare fastidiosa. Oppure se ci piace avere un cane attivo esuberante a cui piaccia fare attività sportiva con noi, ricordiamoci che nei giorni in cui noi non abbiamo voglia di essere attivi, l’esuberanza del cane si può manifestare in comportamenti indesiderati o distruttivi.
Scegliere le caratteristiche del cane per meglio accomodare le nostre richieste è fondamentale per un buon rapporto nel binomio cane-proprietario.

COME SELEZIONARE UN CANE
Fra le prime considerazioni da fare dobbiamo includere quanto segue:
razza
sesso
eta’
fonte
Vediamo una voce alla volta.

RAZZA
Come precedentemente detto e’ fondamentale informarsi sulle caratteristiche della razza prima di acquistare un cane. Per non avere rimorsi o problemi in un secondo tempo, listiamo in un pezzo di carta ciò che vorremmo dal nostro compagno a quattro zampe, il tempo che abbiamo a disposizione da dedicargli, l’ambiente in cui il cane verrà poi inserito e verifichiamo se le nostre esigenze combaciano con quelle della razza scelta.
E’ vero che ogni cane può essere educato e cosi pure la sua pulsione sfogata, però e’ più semplice evitare di dover modificare l’indole innata di una razza, scegliendone quindi una più consona alle nostre aspettative. Troppo spesso ci lasciamo condizionare dall’aspetto estetico della razza anziché verificare la sua utilità.

SESSO
Sempre meglio decidere a priori se vogliamo una femmina o un maschio all’interno del nostro gruppo. Se già possediamo un cane conviene prendere un cane del sesso opposto per avere meno problemi di inserimento e di gestione.  Ogni individuo e’ un caso a se stante, detto ciò alcune generalizzazioni possono essere fatte. Di solite le femmine sono più pacate, più timide, e meno competitive dei maschi. I maschi sono generalmente più esuberanti e più sicuri di se, e sono più inclini ad avere problemi comportamentali da adulti. Il maschio alza la gamba per urinare la femmina si accuccia, questa può essere una considerazione se siamo degli amanti del giardinaggio. Ad ogni modo sia maschio che femmina se inserti nel giusto ambiente possono essere dei favolosi compagni di avventure.

ETA’
Cucciolo o adulto? Ci sono vantaggi e svantaggi in ambedue i casi. I cuccioli sono piu’ attraenti senza dubbio, ma crescere un cucciolo richiede tempo a disposizione per meglio educarlo ed inserirlo all’interno del nostro gruppo familiare. E’ infatti molto importante essere con il cucciolo per almeno il primo anno di vita cosi da renderlo poi un cane adulto sociale.
Decidere di prendere un cane adulto evita di dover superare la prima fase di masticazione e di eliminazione del cucciolo che richiede sempre molta attenzione. Per chi ha poco tempo da dedicare al cane, l’adulto a volte puo’ essere la soluzione migliore.

FONTE
Ci sono varie fonti per prendere un cane:
allevamento
canile
rifugio 
privato

ALLEVAMENTO
Se vi rivolgete ad un allevamento cercate di evitare chi alleva molte razze assieme, poiche’ questi cuccioli non riceveranno una corretta socializzazione in quanto non vi e’ tempo da parte dell’allevatore di seguire tutti i cani. Chiedete sempre di conoscere i genitori della cucciolata, gia’ dal comportamento della madre e del padre potrete farvi un’idea sul tipo di cucciolata.
E’ preferibile scegliere un allevamento che specializza in una razza ben specifica e che non abbia troppe femmine da parto, e’ piu’ probaile che il cucciolo riceva una corretta educazione sin dai primi giorni di vita che sono fondamentali per il carattere del cane.
Evitare di comprare cuccioli da chi non conosce bene la razza che alleva, significa che non viene posta attenzione sui soggetti che si riproducono.
Evitare di comprare cuccioli nei negozi, molto probabilmente sono cuccioli importati dall’est pertanto staccati precocemente dalla madre e quindi con una scarsa inibizione al morso e un scarso imprinting materno.
Cercate di avere delle referenze per il tipo di allevamento a cui decidete di appoggiarvi.

CANILE O RIFUGIO
Se decidete di recarvi in canile o in un rifugio per animali abbandonati, cercate di parlare con il vario personale prima di scegliere il cane. Fatevi dire le abitudine e le caratteristiche del cane che vi piace, magari recatevi piu’ volte al centro e se potete incominciate a relazionarvi con questo cane ancor prima di prenderlo. Portarlo in passeggiata (se il canile lo permette) puo’ essere utile per capire come il cane reagisce agli stimoli esterni.
Cercate di non farvi guidare solo dal cuore ma fate una selezione ponderata, alcuni cani sono cosi abituati alla vita da canile che a volte toglierli dal loro ambiente li puo’ traumatizzare. Ad ogni modo parlate e fate consigliare di coloro che vedono e curano i cani quotidianamente.

PRIVATO
Per ultimo ma non da screditare il provato che decide di avere la cucciolata. Anche in questo caso i genitori dei cuccioli vanno visti e soprattutto va controllato dove e in che condizioni viene tenuta la cucciolata. Molto spesso questi cuccioli vengono tenuti in ambiente familiare, magari in cucina cosi familiarizzano con i vari elettrodomestici e i vari rumori della vita quotidiana. Ricevono visite pertanto vengono a contatto di persone diverse e iniziano a socializzare fin da subito. Se l’ambiente e i genitori sono sereni e’ molto probabile che anche il cucciolo e la cucciolata lo sia.

Concludendo per la scelta del cane buona idea puo’ essere quella di rivolgersi a delle persone del mestiere esempio educatori qualificati, veterinari comportamentisti, allevatori seri, che vi possono aiutare nella vostra scelta.

 

OBBIETTIVO CANE
ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Tiziana Da Re (Educatore Cinofilo Qualificato)

Sede Amministrativa
Via Luigi Einaudi 38, 31029 Vittorio Veneto (TV)

Sede Operativa
Via Dei Perinot 5, 31015 Conegliano (TV)

Cell: +39 393.7204220

contattaci

 

th